I siti migliori per fare una ricerca per immagini inversa su cellulare e pc. Utilissima per scovare foto false.

Vi è mai capitato di vedere una foto sui social network e di chiedervi se sia un fake?

A me capita di continuo. Ho già raccontato come le false foto circolano in rete per raccontare false storie. Questo articolo vuole fornire a voi semplici strumenti per scovarne altre.

Cos’è una ricerca per immagini inversa.

Semplice: ho una foto e voglio sapere da dove proviene, dove è stata pubblicata la prima volta.

Facciamo un esempio banale: tuo cugino di Taranto, noto ballaro, pubblica su Facebook un post per raccontare che un milione di persone hanno manifestato al porto di Genova contro il greenpass.

Tutte le tue zie mettono un mi piace, ma tua nonna sostiene che il porto di Genova non è fatto così e che tuo cugino racconta balle.

Come capire se questa foto l’ha veramente scattata tuo cugino ieri a Genova?

Con la ricerca inversa dell’immagine.

Il migliore sito per la ricerca inversa – secondo me – è TinEye

Ne ho provati diversi e alla fine ho scelto TinEye.com.

Proviamolo:

Una schermata iniziale semplice e intuitiva. Non bisogna registrarsi. Si possono caricare sia immagini sia i link alle immagini. Funziona benissimo sia da pc che da cellulare.

ricerca per immagini inversa

Carichiamo la foto di tuo cugino e in pochi secondi abbiamo il responso:

la foto è stata caricata su internet per la prima volta il 28 agosto 2018 e quindi non può averla scattata tuo cugino ieri a Genova.

ricerca per immagini inversa

Seguendo i link agli articoli scopriamo anche che si tratta di una street parade a Zurigo.

Ecco: aveva ragione la nonna!

La ricerca inversa con google immagini

Anche Google ha la possibilità di fare una ricerca da foto. Eccola. Basta cliccare sul simbolo della macchina fotografica e poi caricare l’immagine o il link all’immagine.

A livello generale funziona. In questo caso, Google ha subito riconosciuto la foto e ci ha mostrato “street parade Zurigo” come primo risultato. Ma non ci ha fatto risalire alla prima foto postata sul web. Inoltre la ricerca si può fare agevolmente solo da pc, non da cellulare.

Insomma: io preferisco TinEye, anche se spesso faccio ricerche con tutti e due. Così sono sicura di non perdere nulla.

La ricerca da cellulare con Google Lens

Google ha anche una app gratuita che si usa dallo smartphone: Google Lens. Funziona un po’ meglio di google immagini e ha la possibilità di inquadrare qualcosa con la telecamera del telefono.

A volte, nel mio lavoro di indagine, vengo contattata da anonimi che tentano di depistarmi con false informazioni. Esse contengono sempre false foto. Grazie ai semplici strumenti che ho presentato in questo articolo, sono sempre riuscita a smascherare questi depistaggi. Purtroppo c’è gente a cui non piace che io aiuti gratis chi non può permettersi un investigatore. Per fortuna questa gente è anche molto stupida e produce falsi facilmente smascherabili.

Questo blog ha bisogno di aiuto, scopri perchè. Qui sotto trovi il link alla donazione con PayPal o carta. Sappi che il blog farà fruttare parecchio ogni euro che arriverà e ti renderà fiero di averlo donato.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento