E' ripartito il "Cacate Rivolta Tour" 2020 di Solidarancia!!! Tutte le tappe.

Mar 042020
 

Su Facebook hanno contestato il mio articolo lamentando che fosse stato scritto in modo troppo letterario. Così lo riscrivo come lo scriverebbero loro…

Ne ho ricevuti tanti, su questo tono. Se una cosa è scritta bene, è falsa, sostengono.

E poi ci sono anche le zucche vuote che leggono e non capiscono.

Quindi chiedo perdono alle migliaia di persone che in questi giorni hanno letto e apprezzato il mio articolo, ma sto per riscriverlo, qui sotto, in uno stile che a molti farà accapponare la pelle, ma che lo renderà più chiaro e comprensibile alle zucche vuote.

BUONA LETTURA!

Oggi stò sul seicentotredici. La tipa dietro puzza. Ma nn se lavano mai la mattina? Cià llaifone in mano e grida “Cosa ciaveva da fa il carabiniere? Co na pistola alla tempia!

Pure a me mhè successo. E ve lo voglio da raccontare.

Non sto a parlà di tutte le stronzate e de quanti spari e i rilievi delle testimonianze (il fruttarolo mio dice che glia sparato un colpo alla nuca mentre il pischello stava a scappà).

Però ci sta una domanda che frulla in capa:

E che cazzo ciaveva da fa il carabiniere?”.

Con un ferro puntato in fronte che poi fa?

Nella ciat delle mamme e in quella della palestra di mia cognata anno detto tutti “Devi da sparà!”.

Ma per davero è l’unica sciance? Per davero si può salvarsi vivi solo così?

Cazzata e Cazzata. (=Manco per il cazzo).

A me mi è successo di stare con una pistola puntata in fronte da un rapinatore. E sto ancora qua a raccontavello!

Ecco qua

Stavo sopra un isola tropicale mi pare dell’Africa (Panama) ma di quelle senza resort che so quartieracci dove te se fregano tutto. Epper questo i soldi li ho lasciati in otel. So mica scema io! Pure il pischello mio a fatto uguale.

Si doveva passà per una foresta per arriva’ alla spiaggia. E pure a piedi col rischio di spappolarti una ciabatta nel tentativo. Sfiga ha voluto che pure pioveva. Cascavano gli alberi come a Roma da quando ciabbiamo la Raggi. Praticammo uno scavarco allo steccato di un baracchino dove ci ripariamo. Ci stanno pure 2 pischelle e 1 pischello estracomunitari (mi pare brasiliani) che so fracichi. Sono di Buenosaires.

Dopo che smette di piovere annamo via. Però il pischello peruviano quasi glie piglia un coccolone e si mette a urlare come un assatanato. Forse gliè apparsa la pantera nera che mo sta in Molise e prima stava in Puglia. Che strizza!

Invece gliè apparso un normalissimo rapinatore col passamontagna. Bucho de culo, meglio così (che io il panterese non lo parlo!)

Però mi becco la pistola puntata in faccia. Che strizza!A Roma non mi è mai successa na cosa così, a mia sorella gli hanno inculato trenta auro a Porta Portese, ma dalla tasca o forse non è vero e se li è persi.

Il bandito sta zitto ma trema come i tavoli del bar a Circo Massimo quando passa la metro B. Io non tremo perché non lo so.

“Pischello, non te preoccupà” je faccio. “Che la vita è sacra”.

Lui vuole gli zzaini dei pischelli cubani. Sposta il ferro e le due pischelle urlano AAAAAAAAAAAAAAHHHHHHHHHHHHH.

“Carmele” je faccio io a ste isteriche “non strillate”.

(Gli è partita la brocca, Non si sono ancora abituate alla criminalità del paese loro? Dove stanno loro, in Australia, ci sono i canguri e i neonati che pippano colla! Invece il pischello mio è di Napoli e sta zitto e buono buono).

Davvero sto a pensa’ tutte ste cose? Eh sì.

Il tipo me punta di nuovo la pistola in faccia Vabbeh, contento te, meglio che su quelle sciroccate che sbroccano!

Si piglia gli zaini delle nigeriane e poi vuole la mia borsa. Ma che sei scemo???????? Gleila rivolto per terra. Vedi caro pischello che non ciò un cazzo? Solo asciugamano, vestiti, cremina solare e sigarette.

Lui ci rimane davvero de merda. Ah Bello, stamo su un isola e le sigarette so bene pri-ma-rio. Fumatene una!

Non le voi??? Te le do tutte (tanto qua me le ricompro a 2 euro e me le porto a Torpigna e me le rivendo a 5).

Il poraccio non comprende.

Allora: te me punti la pistole, io te punto il pacchetto di Malboro, (che tralaltro uccide di più! Tiè) Vediamo chi vince.

Vinco io e lui se la da a gambe. Con gli zaini, ma chemme frega, mica so i miei! Poi ce li fa ritrovare per terra sopra un albero caduto (la Raggi mi sa che è sindaca pure qua). Però si è zottato i soldi e le macchine fotografiche dei porelli bengalesi.

Alla polizia facciamo un identi kit. Io gli dico “Non fuma, deve essere uno di quelli che rompe il cazzo sulle spiagge quando ciò una cicca in mano”. Gli altri se ricordano comè fatto. La polizia lo piglia e lo mette al gabbio: si chiama Rosco come quello di Azzard ed ha 17 anni ma per me frega e ce ne ha di più.

Cazzo centra sta roba con il carabiniere di Napoli?

Ci centra na cifra. .

Primo: colla pantera della Puglia o co nalbero della giunta Raggi nun ce poi da parlà, co un cristiano pure che te rapina SI.

Secondo ovvio ma regolare: uno che ti rapina vole li sordi mica romperti il cazzo.

Terzo: solo chi fa il coglione schiatta durante una rapina. Se sei coglione se te metti a urlà se te movi come na trottola e se tiri fuori la pistola schiatti. Se te ne stai bbono come me e er pischello mio sopravvivi e spadroneggi,

Quà sta il bello: la pistola nun deve sparà mai! Io ciavevo libere le mani e je potevo da uno sganassone ma nun l’ho fatto perché nn sono cogliona e perché porelli magari venivano sparati il pischello mio e quei derelitti dei 3 marocchini.

Il caramba di Napoli che a tirato fuori il pezzo stava a rischià de fa accoppare proprio la pischella sua. Pensate se la pistola de quel picciotto napoletano era vera e no dei Plemobil! E se l’altro paranzino ciaveva magari un bazzuca!

Il caramba ha sparato una calla quando ha detto che voleva difendere la pischella sua. In verità voleva difendere l’orologio Rolex suo.

Allora avete capito che cazzo ciaveva da fa?

Un cazzo. Niente. Nisba! Stai bbono e daje sto cazzo di rolex così eviti de sparà pe tutto il quartiere. Che ce stanno pure le brave persone, i bambini e i vecchi che stanno a passà dillà per caso.

Le pistole so pe-ri-co-lo-se! Pure nelle mani de quelli che se credono de sapelle usare.

Eppoi non capisco perché un caramba diplomato all’accademia dei caramba non ce la fa a spiccicà du parole co un pischello con la pistola. So bbona perfino io!

Per chi invece vuole leggere la VERA storia, anche se scritta in un italiano migliore, eccola:

Questo blog ha bisogno di aiuto, scopri perchè. Qui sotto trovi il link alla donazione con PayPal o carta. Sappi che il blog farà fruttare parecchio ogni euro che arriverà e ti renderà fiero di averlo donato.



Iscriviti alla newsletter

 Lascia una Risposta:

obbligatorio

obbligatorio