Volete sapere come abbiamo scoperto il respingimento segreto del 2 luglio 2018?
Ve lo racconteremo nei minimi particolari il 16 febbraio 2021 alle ore 18.

Cercavamo l’ago… abbiamo trovato tutto il pagliaio.

E’ una storia avvincente e, soprattutto, UTILE per capire che persone comuni possono opporsi al gigantesco massacro razziale che sta avvenendo a due passi da noi, in Libia, con l’attiva partecipazione dell’Italia.

LE RICERCHE

Due anni fa ho deciso di cercare in Libia le vittime del respingimento operato dalla nave italiana Asso Ventotto il 30 luglio 2018 (caso per cui oggi il comandante è stato rinviato a giudizio).

Avevo una teoria e un piano su come trovarli. Ma erano… sbagliati.

Eppure portavano da qualche parte: alle vittime di un respingimento segreto avvenuto 4 settimane prima di quello su cui stavo indagando. Un respingimento gigantesco attuato da una nave italiana e diretto dalle autorità italiane.

… ripercorreremo tutta l’incredibile storia delle indagini.

LE DIFFICOLTA’

Il respingimento collettivo del 2018 è stato tenuto nascosto ai cittadini italiani da i Governi Conte I e Conte II. E’ stato volutamente tenuto nascosto, perché quando noi cittadini abbiamo chiesto la verità, ci è stata negata.

LA RESISTENZA

Per resistere meglio, nel 2019 è nato Josi & Loni Project, un collettivo di persone che si è impegnato attivamente nelle indagini sul respingimento segreto del 2 luglio… e su tanti altri casi.

LA VERITA’

Oggi 5 delle vittime che abbiamo ritrovato, con il sostegno delle associazioni ASGI e Amnesty International Italia, hanno avviato un’azione civile per far dichiarare l’illegittimità del respingimento in Libia del 2 luglio del 2018, attuato dalla nave “Asso Ventinove” della Augusta Offshore nell’ambito di operazioni coordinate dalle autorità italiane di stanza in Libia e con la collaborazione della cosiddetta Guardia Costiera Libica.

Il 12 febbraio potrete seguire online la conferenza stampa dalla Sala Stampa Estera.

Interverrò anche io.

(il disegno qui sopra è di Federica Giglio e illustra bene questa incredible storia)

Poi, il 16 febbraio, il JLProject vi invita al suo party online…

Noi del collettivo Josi & Loni Project vi racconteremo la storia delle ricerche, ma soprattutto la storia delle vittime di questo respingimento segreto.

Ma non solo, parleremo anche di come gli attivisti per i diritti umani siano indispensabili in questo mondo.

E… festeggeremo l’inizio della causa. Perché se un bimbo (il nostro Loni) ha riconquistato il diritto di far causa al Governo italiano (all’epoca c’era Salvini come ministro dell’interno…) è una vittoria di tutti.

Qui trovate l’evento Facebook. Iscrivetevi e fatelo circolare!

respingimento 2 luglio 2018

La prima parte del caso del respingimento segreto del 2 luglio è raccontata in un libro.

SCARICATELO GRATUITAMENTE.

Sto scrivendo la seconda parte di “Adesso Dormite”. Nell’attesa, leggete la prima.

Questo blog ha bisogno di aiuto, scopri perchè. Qui sotto trovi il link alla donazione con PayPal o carta. Sappi che il blog farà fruttare parecchio ogni euro che arriverà e ti renderà fiero di averlo donato.

Iscriviti alla newsletter

Lascia un commento