In questo periodo sto girando l'Italia con il "Cacate Rivolta Tour" 2020 di Solidarancia. Tutte le tappe.

Dic 202019
 

disarmare gli italiani non violence Reuterswärd

“Disarmare gli italiani” è la raccolta di articoli, storie e racconti che periodicamente vedete apparire sul mio blog.

Raccontare gli effetti delle armi da fuoco nelle case italiane è un impegno che ho assunto da qualche anno, unendomi a straordinari amici come Giorgio Beretta di Rete italiana per il disarmo e Opal, Stefano Iannaccone con il suo bel blog Addio Alle Armi e Gabriella Neri e la sua bella famiglia a cui un uomo con un’arma regolarmente detenuta ha portato via Luca.

Le pistole nelle case degli italiani sparano, ma non contro i ladri, come qualcuno (che ci guadagna!) vorrebbe farci credere. Sparano bensì su donne e bambini, su mogli e figli.

Nell’ultimo anno gli omicidi in famiglia con armi da fuoco legalmente detenute sono stati più di quelli per mafia e criminalità.

Nel 2018 ci sono state:

  • 65 vittime uccise da familiari con armi da fuoco legali
  • 12 omicidi commessi a scopo di furto o rapina
  • 19 persone uccise a colpi di pistola da mafiosi

Disarmare gli italiani, vuol dire farli ragionare

Soprattutto vuol dire spezzare la cappa di paura dell’altro indotta ad hoc da quei politicanti che stringono accordi economici con le aziende produttrici di pistole e poi scrivono decreti legge per spacciare legalmente armi da fuoco.

La paura è qualcosa di umano, ma ragionando dovrebbe essere ovvio che l’uomo nero che entra di notte nelle nostre case è una sciocca favoletta per bambini mentre la presenza di uno strumento pericoloso all’interno della nostra casa è un rischio reale.

Disarmo gli italiani raccontando

“Se osservi un fenomeno, un po’ lo modifichi” dice in fisica l’Effetto Hawthorne.

“Se poi lo racconti, puoi cambiarlo ancora di più” dico io.

Ed è per questo motivo che ho scritto tutte le cose qui sotto.

Questo blog ha bisogno di aiuto, scopri perchè. Qui sotto trovi il link alla donazione con PayPal o carta. Sappi che il blog farà fruttare parecchio ogni euro che arriverà e ti renderà fiero di averlo donato.



Iscriviti alla newsletter

 Lascia una Risposta:

obbligatorio

obbligatorio

Ciao, questo sito utilizza utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi