Ott 062017
 

6 ottobre 2017 – il Premio Nobel per la Pace viene assegnato all’ICAN.

In Italia c’è chi sta googlando ICAN chiedendosi cosa (o chi) sia. Non ci sono battute o giochi di parole facili come per il premio Nobel per la Letteratura (“Chi Kazuo è Ishiguro?” e altre scemate), e così la gente sta leggendo semplicemente cosa sia l’ICAN apprendendo, magari per la prima volta anche se noi blogger ne scriviamo da più di un anno, che:

Qualcuno leggerà queste cose e si dirà: “Nooooo, non è possibile, altrimenti queste cose l’avrei viste in televisione. Deve essere la solita bufala e probabilmente questo Ican è un altro giapponese”. Con lo stesso tono con cui un anno fa mi avevano accusata di scrivere boiate.

Invece è tutto vero.

E adesso? Il Governo italiano si degnerà di parlare dell’argomento e di spiegarci perché a tutte le votazioni ha votato sempre per tenere le armi nucleari legali nel mondo? NB Salvo alla votazione del 23 dicembre 2016, quando il delegato italiano diede un voto favorevole al bando ma poi lo cambiò dicendo che “aveva avuto un colpo di sonno“.

 

Il premio Nobel per la pace “è un messaggio agli Stati che hanno armi nucleari”, ha detto il direttore dell’Ican, Beatrice Fihn. “Continuare a basare la propria sicurezza sulle armi atomiche è un atteggiamento inaccettabile. Stiamo cercando di mandare forti segnali a chi ha queste armi, Corea del Nord, Stati Uniti, Russia, Cina, Francia, Gran Bretagna, India e Pakistan: è inaccettabile la minaccia di uccidere civili”.

Chi possiede armi nucleari e come ha votato?

Ricordiamo che i paesi che attualmente possiedono armi nucleari sono 9: USA, Russia, Gran Bretagna, Francia, Cina, Israele, India, Pakistan e Corea del Nord.

In occasione del primo voto all’ONU, il 27 ottobre 2016:

USA, Russia, Gran Bretagna, Francia e Israele hanno votato per tenere le armi nucleari.
Cina, India e Pakistan si sono astenuti
La Corea del Nord invece ha votato per la messa al bando.

L’Italia ha votato per tenere le armi nucleari.

Elenco di tutti i voti

In occasione del secondo voto, 23 dicembre 2016:

USA, Russia, Gran Bretagna, Francia e Israele hanno votato per tenere le armi nucleari.
Cina, India e Pakistan si sono astenuti
La Corea del Nord invece ha votato per la messa al bando.

Il delegato italiano ha votato per vietare le armi nucleari, ma ha detto che si era sbagliato e che “aveva avuto un colpo di sonno” e ha cambiato il suo voto.

Elenco di tutti i voti.

In occasione del voto finale, 7 luglio 2017

Tutti i paesi possessori di armi nucleari, compresa la Korea del Nord, non si sono presentati e quindi non hanno votato. Così hanno fatto anche l’Italia e quasi tutti i paesi NATO.

Ma 122 Paesi erano presenti ed il trattato è stato approvato.

Elenco di chi c’era.

Qui sotto una selezione degli articoli che ho scritto su questo argomento

 Lascia una Risposta:

obbligatorio

obbligatorio

Ciao, questo sito utilizza utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi