Nov 242016
 

Condivido il comunicato delle maetre e dei maestri di Celio Azzurro, il centro interculturale che frequenta mia figlia di 3 anni.

Roma e il Primo Municipio vogliono decretare la fine dei Centri Interculturali.

Perchè?

celio-azzurro-lungo

 

COMUNICATO PER CHI VUOLE BENE A CELIO AZZURRO

CON RICHIESTA, SE VORRETE,DI CONDIVISIONE E DIFFUSIONE

Celio Azzurro ha deciso di non partecipare al bando emanato dal Primo Municipio sulle “attività interculturali”,
il bando di finanziamento che avrebbe dovuto sostenere la nostra attività,quello per cui tanto abbiamo lottato negli ultimi anni.
La decisione è stata presa da tutti i maestri di Celio Azzurro,dopo aver attentamente letto l’esposizione di un bando che ha disatteso completamente le speranze di vedere valorizzata e rafforzata l’esistenza dei Centri Interculturali, come luogo e occasione speciale per poter attuare una intercultura seria e convincente.
In questo bando non siamo previsti,non c’è alcuna traccia dell’impegno che rinnoviamo da ventisei anni, nè del lavoro che portiamo avanti. Così come non c’è traccia di un’intercultura vissuta giorno dopo giorno,sfumata nella quotidianità di una comunità educante.
Si è preferito puntare su un’intercultura fatta di interventi a pioggia, specialistici,obsoleti , che rischiano di diventare singoli episodi scollegati di una retorica interculturale ,che ,in alcuni passaggi, sfocia nel folklore…tutto ciò, a danno di esperienze modello,oggetto di studio, uniche a livello cittadino,nazionale e internazionale, pezzi di sociale prezioso per una città abbandonata a se stessa.
Questo bando decreta la fine dei Centri Interculturali.
E non solo in termini di principio, perchè anche le cifre parlano chiaro: lo stanziamento previsto per il lotto a cui avremmo dovuto partecipare è assolutamente insufficiente a mantenere in vita la nostra struttura.
Tutto ciò ci procura rabbia e tristezza.
Quei fondi che sono letteralmante piovuti dal cielo al Primo Municipio, da parte dell’Assessorato, sono soldi conquistati grazie alle battaglie di Celio Azzurro e di altri Centri, e per questo tipo di esperienze dovevano essere impiegati
Questo comunicato non è una bandiera bianca.
Noi non molleremo, chi ci conosce sa che è nella nostra natura,ma ora la strada ,da sempre in salita, è diventata ancora più faticosa.
Come potete ben capire, questo è ,senza dubbio, il momento più difficile che stiamo vivendo nei ventisei anni della nostra storia.
Per questo vi chiediamo di starci vicini. Oggi più che mai abbiamo bisogno del vostro affetto e del vostro sostegno per mantenere in vita il nostro e il vostro Celio Azzurro

Le maestre e i maestri di Celio Azzurro


 

Dopo la lettera di Roberto Saviano su L’Espresso intitolata Buona scuola? La trovate a Celio Azzurro speravamo che qualcosa si sarebbe mosso.

Invece nulla.

Dopo lo stop dei finanziamenti della Caritas e lo stop dei finanziamenti comunali, oggi la scuola è finanziata da… nessuno.

Aggiungeteci lo sfratto che il Comune di Roma (anche se paghiamo regolarmente l’affitto!) ci ha dato con la delibera 140 e capirete quanto possa essere dura la situazione.

Ma no, noi non molliamo!

Sarita

 

 

Qui sotto trovate il comunicato Facebook dei maestri di Celio Azzurro e potete condividerlo anche voi.

Ogni giorno è la Festa della Resistenza di #CelioAzzurro!

 Lascia una Risposta:

obbligatorio

obbligatorio

Ciao, questo sito utilizza utilizza cookies, anche di terze parti, per migliorare la navigazione. Scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi